ECOBONUS 110%

COME FUNZIONA E QUALI LAVORI

SUPERBONUS 110% Ti premia!

Ristrutturare casa? con SUPERBONUS 110% puoi farlo gratis!

Ecobonus 2021 :
cos’è e come funziona

All’interno del Decreto rilancio, la sezione che riguarda specificamente la maxi agevolazione per l’edilizia è contenuta nell’art. 119, e si parla di interventi agevolati al 110% per:

  1. Isolamento termico superfici opache verticali, orizzontali e inclinate
    Materiali isolanti in rispetto ai criteri minimi ambientali
  2. Impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda
  3. Impianti a pompa di calore e condensazione
  4. Impianti ibridi o geotermici abbinati ad impianti fotovoltaici
  5. Miglioramento di almeno 2 classi energetiche da dimostrare attraverso l’APE 
  6. Installazione impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo  

 

Si tratta quindi di interventi di efficientamento energetico, che normalmente rientrerebbero nell’ecobonus. Per questo il Superbonus
è detto anche Ecobonus 110%. 

Richiedici
più informazioni

ECOBONUS 110%,
come si ottiene per il fotovoltaico

Occorre rispettare una condizione: deve essere abbinato a uno dei 3 macro-interventi definiti dal Decreto rilancio. Ovvero?

Il Decreto rilancio è ora legge, ma solo in casi specifici,
porta le detrazioni fiscali per l’Ecobonus al 110%

La norma ha l’obiettivo di rilanciare fortemente l’economia, stimolando la realizzazione di lavori di miglioramento della classe energetica e di messa in sicurezza delle abitazioni, con interventi a costo zero per i cittadini.

Quali sono gli interventi coinvolti nel 110%?  Sono quelli legati all’isolamento termico degli edifici o alla sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, nei condomini e negli edifici unifamiliari.  Ne dettaglio, sono 3 macro-interventi, senza i quali il resto dei lavori più “leggeri” non godranno del Superbonus al 110%. In pratica, per l’installazione di impianti solari fotovoltaici o colonnine elettriche, si godrà del 110% solo a condizione che l’intervento sia eseguito congiuntamente ad almeno uno dei 3 macro-interventi.

Quali sono i 3 macro interventi agevolati

1

CAPPOTTO TERMICO

Il primo intervento (coincidente con lettera a all’interno del comma 1 dell’art.119)

Isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo

2

IMPIANTI TERMICI
E POMPA DI CALORE

Il secondo intervento (lettera b all’interno del comma 1 dell’art.119)

Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, ibridi o geotermici con abbinamento eventuale ai sistemi fotovoltaici 

3

SOSTITUZIONE CALDAIA

Il terzo tipo di intervento (lettera c all’interno del comma 1 dell’art.119) Sostituzione caldaia senza combinazione con fotovoltaico. Agisce sugli «edifici unifamiliari, compresi quelli situati all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno, per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici.

Cessione del credito
e sconto in fattura

L’ecobonus permette a ogni famiglia di effettuare i lavori di ristrutturazione anche senza dover mettere assolutamente mano al portafoglio.

Con la cessione del credito, ovvero di cedere l’agevolazione fiscale all’impresa che eseguirà i lavori.

 

Richiedici
più informazioni

BONUS FACCIATE

Nell’ecobonus convogliato anche il Bonus Facciate

Come visto dall’elenco degli interventi consentiti, dunque, anche il Bonus Facciate che inizialmente doveva prevedere un’agevolazione fiscale del 90% per gli interventi di rifacimento dell’involucro degli edifici è convogliato nell’Ecobonus con il Decreto Rilancio.

Richiedici
più informazioni

Chi può richiedere Ecobonus 2021

Rispetto all’ecobonus 2019, si restringe il campo dei soggetti che possono richiedere il superbonus: sarà attribuito solo alle persone fisiche e solo per le abitazioni in condominio o per quelle indipendenti che però siano anche prima casa del contribuente. L’ecobonus attuale si applica invece a qualsiasi immobile e anche ai soggetti Ires.

Per ottenere il bonus è necessario che i lavori apportino un miglioramento di almeno due classi energetiche o che in alternativa il miglioramento sia il massimo tecnicamente raggiungibile.

Ecobonus 2021: ecco come richiederlo

Per richiedere le agevolazioni sarà necessario effettuare i pagamenti con bonifico parlante e inviare la documentazione tecnica all’Enea per via telematica. Servirà inoltre una relazione che asseveri la congruità dei costi sostenuti.

By KREA Distribuzione srl